Polpette con le sarde

Se volete fare un secondo appetitoso che mette d’accordo il portafoglio che la salute, senza rinunciare a un secondo di effetto e molto gustoso, vi consiglio questo piatto.
E’ un classico della cucina siciliana, veloce da realizzare e che a me ricorda la mia infanzia quando mia madre, dato che non amavo particolarmente il pesce, mi ingannava dicendo che erano palline di mollica e io come uno scemo ci cascavo! 
Le sardine sono un pesce poco considerato ma pieno di tante proprietà, è ricco di acidi grassi e di omega 3 , quindi consigliatissimo nella dieta mediterranea.

Talmente buono che pensate che il re francese Enrico IV nei giorni in cui doveva fare digiuno mangiava le sarde fresche a colazione. Certo una colazione un pò particolare, quasi quasi lo invidio un pò!
Quindi o che le mangiate a colazione sia che le preparate a cena come un secondo sfizioso vi scrivo la ricetta , in modo che chi volesse può provarla e farmi sapere come è andata! Ci conto!!

Ingredienti

  • 1 kg di sarde
  • 80 gr di pane raffermo
  • 1 uovo
  • 50 gr di pecorino grattugiato
  • Farina
  • 1 cucchiaio di uvetta
  • 1 cucchiaio di pinoli
  • un ciuffetto di prezzemolo
  1. Deliscate le sarde, togliete la testa e la lisca , lavatele e asciugatele e sminuzzatele
  2. Trasferitele in un bowl ed aggiungete la mollica di pane raffermo, l’uovo, i pinoli, l’uvetta, il pecorino grattugiato, il prezzemolo tritato finemente, il sale e il pepe.
  3. amalgamate il tutto fino a quando non ottenete un composto umido e pastoso
  4. Inumiditevi le mani e formate delle palline, infarinatele e friggetele nel’olio caldo, giusto il tempo di formare una leggera crosta.
  5. lasciatele asciugare in un foglio di carta assorbente
  6. A questo punto in un tegame a parte, tagliate la cipolla finemente e fatela imbiondire  con qualche cucchiaio d’olio.
  7. Unite la passata di pomodoro, aggiustare di sale e pepe e cuocete a fuoco basso per dieci-quindici minuti circa
  8. Aggiungere le polpette preparate in precedenza e continuate la cottura per altri 15 minuti.

Consigli :
Potete gustare le polpette anche senza salsa , ma credetemi sono molto più gustose se immerse e cucinate con il pomodoro.
Fate le polpette piccole , 1-2 cm di diametro in modo da farne tante, perchè credetemi una tira l’altra , quindi meglio abbondare.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*