La Caponata Siciliana : La ricetta palermitana fatta da un palermitano

Caponata Siciliana

Il mio primo incontro ravvicinato con la caponata Siciliana

Sapete che io fino a 25 anni non avevo mai assaggiato la caponata Siciliana!!. 
La cucinava sempre mia madre ma non so perchè ma non riuscivo a mangiarla. Vuoi per l’odore, vuoi per l’aspetto che può non sembrare invitante, sta di fatto che mi rifiutavo persino di assaggiarla.
Lo so cosa state pensando, che mi sono perso tanti anni di Caponata.

L’evento inaspettato

Un bel giorno successe l’inevitabile!! Sono stato invitato a cena da amici e la padrona di casa si presenta orgogliosa con un bel piatto di caponata!! Io in quel momento non sapevo cosa fare!
Non riuscii a dire che non ne mangiavo e a malincuore fui costretto ad assaggiarla, avevo già riempito il bicchiere con dell’acqua pronto a coprire l’eventuale sdegno.
Ma appena l’assaggiai avvenne un reazione chimica che fino ad oggi non sono in grado di descrivere a parole: Il sapore dell’agro dolce mi accompagnò fino all’incontro con il sapore della melanzana fritta! La salsa di pomodoro fatta con il pomodoro fresco denso al punto giusto mi fece dimenticare tutti i miei pregiudizi , e credetemi non ricordo quanti piatti ne mangiai quella sera ma ricordo bene la faccia della padrona di casa incredula e soddisfatta della mia vorace affezione alla sua Caponata.

La gioia di mia madre

La notizia arrivò all’orecchio di mia madre!!
Già stava pensando di diseredarmi per il mio continuo rifiuto nell’assaggiare la sua caponata!
Credetemi non c’e affronto maggiore per un palermitano avere un figlio che non mangia la Caponata Siciliana.
Appena seppe che io in casa altrui avevo mangiato la Caponata, fu presa da un attimo di ira ma nello stesso tempo fu mitigata da una strana contentezza, ricordo bene il suo sorriso!! Si mise subito all’opera per prepararmi la sua caponata a cui io non potevo più negare l’assaggio. Fatto sta che da quel giorno sono diventato caponata dipendete e ne ho perfezionato la ricetta di famiglia.
Bene allora non posso che raccontarvi la mia caponata nella speranza che possa rendere caponata dipendente qualche altro!! e di questo ne sarei felice quanto è felice mia madre quando mangio la sua caponata!

Cosa è la caponata siciliana

Mi sembra doveroso per i lettori che non hai mai sentito parlare della Caponata Siciliana dare una breve spiegazione di cosa stiamo parlando, giusto per completezza di informazione

La Caponata Siciliana è un piatto vegetariano composta da melanzane fritte accompagnate con sugo di pomodoro, sedano, cipolla, olive e capperi e una salsa agrodolce fatta da aceto e zucchero.
Dovete immaginarla come una salsa di pomodoro condita da ortaggi fritti e bolliti anche se questa definizione è molto riduttiva.

Storia della Caponata Siciliana

Per dovere di cronaca riporto anche una breve storia sull’origine del nome della Caponata , ma ancora oggi non si è riusciti a determinare con certezza la vera origine del nome.
Iniziamo con quella che suole attribuire l’origine del nome Caponata al pesce diffuso nel mediterraneo ovvero il capone o pesce Lampuga , pare che era diffusa una ricetta nell’aristocrazia del capone in agrodolce, ben presto imitata dalla povera gente sostituendo al pesce le melanzane.
un altra ipotesi è che il nome Caponata derivi dal greco Captos–Capto che vuol dire “Tagliato” visto che le verdure che compongono il piatto sono tagliate a piccoli pezzi.
Ma adesso dopo tutto questo nozionismo passiamo alla parte più interessante, sto per svelarvi la ricetta di famiglia e poi la mia versione.

La ricetta di famiglia

Come vi avevo anticipato vi donerò la ricetta di famiglia, per fare questo ho rovistato nel libro delle ricette segrete di mia madre e mi sono fatto una foto di nascosto e ve la posto qui di seguito.
Mi raccomando non dite nulla a mia madre , non so come potrebbe reagire!! mi raccomando copiatela e acqua in bocca!! o meglio ancora Caponata in bocca!! 

Ricetta della Caponata Siciliana di Famiglia

La ricetta di famiglia perfezionata da me

Dopo aver provato e riprovato la caponata partendo dalla ricetta di mia madre ho apportate alcune piccole modifiche e lo l’ho personalizzata e qui di seguito vi riporto la mia ricetta:

Ingredienti

  • 4 melenzane di media grandezza
  • 100 gr di olive snocciolate
  • 1 cucchiaio di capperi sotto sale
  • 1 mazzo di sedano con le foglie
  • 3 dl di salsa di Pomodoro fresco
  • 1 cipolla 
  • 1 ciuffo di basilico
  • olio extravergine di oliva
  • Aceto bianco
  • zucchero semolato
  • olio di semi
  • sale 
  • pepe

Preparazione dei componenti della Caponata Siciliana

Le melanzane fritte

  • Lavate le melanzane e tagliatele a cubetti
  • Ponetele in un colapasta con del sale per circa 1 ora
  • Asciugatele e friggetele in abbondante olio di semi caldo
  • non appena diventano croccanti sgocciolatele 
  • riponetele sul della carta assorbente affinchè si assorba l’olio in eccesso

Preparazione del sedano

  • tagliate le foglie del sedano
  • prendete la parte più tenera dei gambi
  • tagliatela a cubetti piccoli
  • bolliteli fino a quando si ammorbidiscano un pò ma non perdano la croccantezza

Preparazione delle olive

  • tagliate a piccoli pezzetti le olive
  • lasciatene qualcuna sana per la decorazione del piatto

Preparazione dei capperi

  • prendete i capperi e immergeteli in una bacinella con dell’acqua
  • attendere che si sciolga tutto il sale presente

Preparazione della Caponata Siciliana

  • iniziamo con il soffriggere la cipolla in olio d’oliva tagliata a listarelle insieme al sedano
  • uniamo i capperi , le olive e fate insaporire per circa 1 minuto
  • cospargiamo il tutto con la salsa di pomodoro e mescolate quasi a far scomparire la salsa
  • regolate di sale, pepe e profumate con foglie di basilico
  • fate cucinare per una decina di minuti
  • incorporate adesso l’aceto con lo zucchero disciolto e lasciate parzialmente evaporare
  • unite adesso le melanzane mescolando abbondantemente
  • lasciare raffreddare prima di servire

Suggerimento:
Non mangiate la caponata siciliana appena fatta , lasciate riposare per almeno un giorno in frigorifero in modo tale che gli ingredienti si insaporiscano e venga fuori il carattere deciso della Caponata Siciliana
Se riuscite ad aspettare anche due giorni sarà ancora più buona , ma non so se ci riuscite

Come conservare la caponata Siciliana

la caponata Siciliana la si può conservare in frigo coperta da una pellicola trasparente per una settimana. 
Se invece volete conservarla per l’inverno potete metterla nei barattoli di vetro appena fatta , ovvero la caponata calda calda, tapparli e portali ad ebollizione all’interno di una pentola colma d’acqua.
In alternativa si può anche congelare ma a me non piace molto preferisco mangiarla in estate appena fatta.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*