Busiate con pesto di pistacchio e cozze

Busiate al pesto di pistacchio e cozze

Le busiate con pesto di pistacchio e cozze è un piatto molto gustoso e impegnativo valorizzato dalle busiate fresche fatte a mano.
un idea gustosa e semplice da realizzare che ti farà fare bella figura con i tuoi ospiti a cena.

Per le busiate fresche

400 g Semola di grano duro rimacinata
200 ml Acqua
Sale q.b

Per il pesto di pistacchio

200 g Pistacchio
10/12 foglie Basilico
2 cucchiai Olio Evo
Sale q.b

Per la preparazione del  piatto

1 Kg Cozze 
4 cucchiai Olio Evo
½ bicchiere Vino Bianco
1 spicchio Aglio

Preparazione delle busiate Fresche

Disporre a fontana la semola e aggiungete un pò di acqua e un pizzico di sale e cominciate ad impastare. Andate aggiungendo l’acqua a poco a poco  mentre impastate fino ad ottenere un impasto liscio e omogeneo. Avvolgete adesso l’impasto in un pellicola trasparente e fatelo riposare a temperatura ambiente per circa 30 minuti.
Una volta riposato procedete prendendo piccole porzioni di impasto e formando dei piccoli cilindretti di lunghezza 10/12 cm e di spessore di mezzo centimetro. aiutandovi con un spiedo di legno procedere a formare la pasta dando la forma di Busiata.
Riponete a riposare la pasta in un vassoio infarinato.

Preparazione delle cozze

Iniziamo con lavare le cozze, eliminate il filo esterno e con l’aiuto di un coltello raschiate la superficie eliminando eventuali escrescenze e finite la pulitura con una spugnetta di metallo. Alla fine della pulitura la cozza deve risultare liscia e lucente.
In una padella riponete uno spicchio d’aglio insieme a quattro cucchiai di olio evo. Lasciate andare a fuoco lento e attendete che l’aglio comincia a dorare. Aggiungete le cozze pulite e sfumate con mezzo bicchiere di vino bianco. Coprite la padella con il coperchio e aspettate che le cozze si aprano.
Tenete qualche cozza per la decorazione finale , eliminate le cozze che non si sono aperte  e con le rimanenti rimuovere i gusci. Tenete da parte le cozze sgusciate e il suo brodo di cottura, dopo averlo filtrato.

Preparazione del pesto di pistacchio

Preparare il pesto di pistacchio frullando i pistacchi con qualche cucchiaio di olio, qualche foglia di basilico, un pizzico di sale e mezzo bicchiere di liquido delle cozze.
Frullate fino a quando non si forma una crema piuttosto densa e omogenea e di un colore verde intenso. Se risulta granuloso aggiungete un pò d’olio che ne aumenta la cremosità. Non esagerate con il brodo di cozze perchè potrebbe risultare eccessivamente salato,  vi consiglio di assaggiarlo durante , in modo da regolare i sapori a vostro piacimento.

Preparazione del piatto

Iniziamo con cuocere le busiate per qualche minuto, essendo pasta fresca cuoce più velocemente. Prendete adesso la padella dove avete cucinato le cozze e ponete le busiate scolate  e il pesto di pistacchio e cominciate a mantecare il tutto aggiungendo piano piano il brodo delle cozze, fino a quando la pasta non ha assorbito la crema di pesto di pistacchio. Completiamo con le cozze e una spruzzata di  granella di pistacchio. Mescoliamo per qualche minuto fino a quando il tutto non risulta omogeneo. Impiattate completando con le cozze con il guscio messe in precedenza da parte.

Se vuoi un altra idea originale per un piatto con protagonista le cozze , ti consiglio di dare un occhiata a Spaghetti tenerumi e cozze

Informazioni su Michelangelo 80 Articoli
Sono Michelangelo, non sopporto chi usa storpiare il mio nome, Classe 1973, sistemista Informatico fuggo dal mio lavoro molto rigido e schematico per tuffarmi nel mondo culinario dove con pillole di fantasia provo a raccontare i miei stati emozionali ! Partendo dal postulato che ogni piatto racconta una storia e da una storia può nascere un piatto, provo a raccontare la mia Sicilia attraverso i suoi tesori enogastronomici. Sono un curioso di natura, testardo e amo sperimentare personalmente i miei piatti cercando di rimanere nell’ambito della tradizione. Sono convinto che se si rivisita un piatto va chiamato in un altro modo poichè inizia un altra storia. Muovo i primi passi da Food blogger nel 2015, iniziando così per gioco , ma la passione ha preso il sopravvento trasformando il gioco in qualcosa di più serio, dando alla luce il progetto “Cibo e Leggende” , dove racconto le leggende e le storie legate al cibo e le mie esperienze in ambito food.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*