Pasta con i tenerumi in salsa picchio pacchio : la minestra estiva siciliana

Pasta con i tenerumi in salsa picchio pacchio

I tenerumi o tenerezze sono le foglie della zucchina lunga, un pianta molto diffusa in Sicilia da cui si realizzano molte pietanze sia dalle foglie sia dal frutto che non è altro che la zucchina bianca a forma di serpernte. Ma non vi preoccupate non morde e non è velenosa!
Nei periodi di povertà si vendevano le zucchine e rimanevano le foglie e i contadini si sono inventati questa minestra estiva, conosciuta con il nome di la pasta con i tenerumi in salsa picchio pacchio.
Mangiarla d’estate è una vera impresa , caldo e brodo caldo garantiscono una sauna perfetta!
Non so come riuscisse mia madre a determinare la giornata più calda dell’estate ma state certi che in quella giornata veniva servita la pasta dei tenerumi con un brodo cosi caldo che bisognava avere la lingua d’amianto.  Io per cercare di arginare lo shock termico separavo la parte brodosa dalla pasta. Inizialmente procedevo a mangiarmi la pasta asciutta e poi appena freddo mi gustavo il brodo a corredo, penso che questa tecnica sia nata per spirito di sopravvivenza. 
Oggi da grande non lo farei mai di separare la pasta dal brodo, vanno gustate entrambe, ognuno da un contributo a questa prelibatezza estiva.
Purtroppo non so la diffusione di questa pianta , ma se vi trovate in Sicilia nel periodo estivo dovete assolutamente provarla!
Allora che ne dite andiamo a vedere come si prepara e i piccoli segreti per renderla unica nel suo sapore!

Ingredienti per la pasta con i tenerumi

  • 400 gr di foglie di tenerumi
  • 200 gr di spaghetto spezzato

Ingredienti per la salsa a picchio pacchio

  • 500 gr di pomodoro rosso maturo
  • 1 spicchio d’aglio
  • olio evo
  • sale
  • pepe

Preparazione della salsa a picchio pacchio

Spellare il pomodoro e tagliatelo a pezzi rimuovendo i semi, soffriggere in padella il pomodoro tagliato a dadini con aglio intero e olio evo. Non appena il pomodoro si è insaporito salate e pepate e lasciate cuocere per altri 15 min

Preparazione della pasta con i tenerumi

Pulire bene i tenerumi scegliendo le foglie più tenere, lavare in abbondante acqua in modo da eliminare eventuale terra o insetti. Sminuzzare e Lessare i tenerumi in acqua salata per 5 minuti e a metà cottura aggiungere la pasta. Non appena la pasta è cotta rimuovere l’acqua di cottura in eccesso, lasciatene un po e unite la salsa a picchio pacchio. Mescolate e aggiustate il gusto con sale pepe e filo d’olio a crudo. impiattare e lasciare raffreddare prima di servire

Informazioni su Michelangelo 80 Articoli
Sono Michelangelo, non sopporto chi usa storpiare il mio nome, Classe 1973, sistemista Informatico fuggo dal mio lavoro molto rigido e schematico per tuffarmi nel mondo culinario dove con pillole di fantasia provo a raccontare i miei stati emozionali ! Partendo dal postulato che ogni piatto racconta una storia e da una storia può nascere un piatto, provo a raccontare la mia Sicilia attraverso i suoi tesori enogastronomici. Sono un curioso di natura, testardo e amo sperimentare personalmente i miei piatti cercando di rimanere nell’ambito della tradizione. Sono convinto che se si rivisita un piatto va chiamato in un altro modo poichè inizia un altra storia. Muovo i primi passi da Food blogger nel 2015, iniziando così per gioco , ma la passione ha preso il sopravvento trasformando il gioco in qualcosa di più serio, dando alla luce il progetto “Cibo e Leggende” , dove racconto le leggende e le storie legate al cibo e le mie esperienze in ambito food.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*