Torrone Siciliano : un croccante con le mandorle che profuma di Sicilia

Torrone Siciliano

Torrone Siciliano : Un croccante alle mandorle, con il miele aromatizzato con le arance siciliane

Fare il torrone siciliano è una arte che si tramanda di generazione in generazione, non so se sono stato all’altezza, spero di si.
Ma il mio torrone è duro e morbido nello stesso tempo. I cristalli infrangibili dello zucchero e la delicatezza del miele è accompagnato dal profumo d’arancia.
Cosi vi voglio raccontare la mia Sicilia, cristallizzandola in un torrone siciliano.
Alcuni lo chiamano Cubaita , alcuni torrone siciliano, alcuni lo chiamano minnulata, alcuni lo fanno con le mandorle sgusciate alcuni con le mandorle spellate, alcuni mettono il pistacchio.
In realtà non c’è un vera ricetta, cambia da zona a zona, pur rimanendo all’interno della Sicilia.
Un pò mi somiglia il torrone, duro e testardo ma anche dolce e buono!!
Allora andiamo a vedere come si prepara , un ricetta semplice ma va seguita alla lettera, mi raccomando!!

Torrone Siciliano

Ingredienti

200 mandorle sgusciate
100 zucchero
150 miele millefiori
1 arancia

Preparazione

Mettete tutto lo zucchero e 3 cucchiai di succo d’arancia in un tegame dal fondo alto e lasciatelo andare fino a quando tutto lo zucchero si è sciolto del tutto, senza mai mescolare.
Appena si cominciano a formare le prime bollicine aggiungete il miele e mescolate il giusto per farlo amalgamare.
Nel frattempo ponete le mandorle all’interno di una padella e fatele tostare a fiamma bassa per qualche minuto.
Non appena il miele si è sciolto completamente unite le mandorle calde e cominciate a mescolare fino a quando lo sciroppo comincia a prendere un colorito ambrato e comincia ad asciugarsi un pò. Inserite adesso la scorza grattugiata di un arancio e date le ultime mescolate per farla incorporare.
A questo punto togliete il tegame dal fuoco e versate il tutto in un foglio di carta forno precedentemente unto con olio evo.
Ponete molto velocemente un altro foglio di carta forno a coprire e con l’aiuto di un mattarello cercate di appiattire e compattare il tutto.
Dovete appiattire e avvicinare tra di loro le mandorle  in modo da non lasciare spazi vuoti.
lasciate adesso raffreddare per qualche minuto ma non troppo.
Il torrone va tagliato appena si è raffreddato un pò, altrimenti risulta difficoltoso da tagliare.

Ricavate delle barrette o dei rombi a vostro piacimento.
Lasciate adesso raffreddare per un’oretta e poi potete gustare il vostro torrone.
Un consiglio non cercate di morderlo o romperlo con i denti, ma piano piano scioglietelo in bocca vedrete che esplosione di sapori.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*